ASSAPORA PIACENZA

Con le imprese del settore agroalimentare del Piacentino,
#Pro-Muoviamo Piacenza!

 

Il progetto Destinazione Piacenza, portato avanti negli ultimi mesi dal Consorzio Piacenza Alimentare e finanziato dalla Camera di Commercio, ha come obiettivo l’individuazione e la messa in atto di una strategia di sviluppo turistico per Piacenza e il piacentino.

Piacenza è riconosciuta dal mercato fondamentalmente per i suoi prodotti agroalimentari, i salumi in primis, ma anche i formaggi, i vini, ecc. Di conseguenza, la formulazione strategica si è sviluppata intorno a tre assi:

  • il prodotto agroalimentare,
  • il prodotto turistico,
  • il marketing enogastronomico.

L’obiettivo è quello di strutturare Piacenza come destinazione enogastronomica, punto di incontro tra il settore agroalimentare e il settore turistico, per posizionarla sul mercato come destinazione ricca di autenticità e originalità, facilitando la connessione dell’enogastronomia col turismo, gli acquisti in origine e gli spazi di degustazione. In questo modo, potrà diventare una delle principali attrattive della “food valley”.

Il progetto ha adottato la seguente mission «Costruire un prodotto enogastronomico singolare, che includa tutte le fasi del ciclo produttivo, che abbia un’identità propria e sia capace di soddisfare diversi segmenti di pubblico interessati (foodie, turisti enogastronomici o altri turisti).

Per rendere possibile tutto ciò, il progetto Destinazione Piacenza, che si coordina con il lavoro che sta portando avanti la Destinazione Turistica Emilia, alla quale partecipano la provincia e il Comune di Piacenza, prevede l’implementazione di una rete di prodotto agroalimentare, un network composto da imprese del settore, aziende agricole, salumifici, caseifici, cantine, ecc., che rispettano determinati requisiti di servizio e accoglienza, disponibili ad aprire le proprie porte e ad accogliere i turisti presso le proprie aziende, mostrando loro le attività di produzione.

La rete ha lo scopo di indirizzare su una linea comune produttori e rivenditori attraverso criteri di qualità condivisi e di migliorare la sostenibilità ambientale e la valorizzazione delle risorse enogastronomiche, ma anche ambientali e culturali del territorio.

Il punto centrale della rete sarà la valorizzazione della qualità, l’autenticità e la tradizione della produzione agroalimentare piacentina, in modo che questa diventi la motivazione principale per visitare Piacenza, apportando allo stesso tempo benefici ai produttori locali.

La rete sarà identificata tramite un marchio di qualità agroalimentare territoriale, che connoti i produttori e le imprese fornendo al visitatore una garanzia di origine, di alta qualità e di provenienza locale per facilitare l’accesso ai prodotti DOP, DOC e IGP del territorio.

Oltre alla strutturazione della rete, il progetto prevede anche la sua comunicazione e promozione sui mercati di riferimento (prevalentemente quello italiano, ma anche francese e tedesco), l’ideazione del brand “Piacenza. Assaggia il nostro meglio” e il lancio di un sito web dedicato.

Creando questo network volto al turismo food & wine, Piacenza sarà in grado di presentare una propria proposta concreta di turismo enogastronomico sul mercato e di inserirla all’interno della Rete Emilia Food & Wine Experience della Destinazione Turistica Emilia, di cui il Consorzio Piacenza Alimentare è partner operativo.

Questa partnership permetterà anche agli operatori turistici (strutture ricettive, tour operator ecc.) di Piacenza di creare delle proposte e pacchetti turistici riguardanti l’enogastronomia del territorio.

www.assaporapiacenza.it

Top