Italiano English

Piacenza Alimentare celebra il suo trentennale


Compleanno importante per il Consorzio Piacenza Alimentare che raggiunge quest'anno il traguardo dei trent'anni. Una ricorrenza che l'organismo, voluto negli anni '80 da un gruppo di aziende piacentine lungimiranti che compresero l'importanza strategica di guardare lontano, ha festeggiato ieri al Park hotel di Piacenza, in occasione del tradizionale scambio di auguri di Natale.
«Con lo slogan "la qualità fa squadra" con cui abbiamo voluto caratterizzare questo trentennale – ha spiegato il vicepresidente Sante Ludovico – abbiamo puntato direttamente al messaggio centrale di cui vogliamo essere portatori: dopo 30 anni il nostro Consorzio si è irrobustito e oggi conta 80 aziende del comparto alimentare che raggiungono un fatturato di mezzo miliardo di euro. Anche i dati dell'export sono positivi e ci fanno ben sperare per il futuro. La nostra capacità di stare uniti si rivelata, insomma, vincente».
Protagoniste dell'evento le stesse aziende che credettero per prime nell'avventura del Consorzio, alle quali è stato riservato un premio denominato appunto "Trentennale". Cantine 4 Valli, Cantina Valtidone, Rebecchi f. lli Valtrebbia, Torrefazione Musetti hanno ricevuto questo premio che vuole essere – ha spiegato lo stesso presidente Giovanni Rebecchi – «un attestato di riconoscimento alle aziende che nel 1980 hanno fondato il Consorzio Piacenza alimentare, dando linfa e impulso allo sviluppo dell'agroalimentare piacentino nel mondo. Queste aziende, vere portabandiera delle eccellenze del nostro territorio, hanno soprattutto rappresentato un importante esempio di talento imprenditoriale, professionalità e dedizione al lavoro per tutte le altre realtà che hanno poi deciso negli anni di seguire la strada da loro aperta, entrando a far parte del consorzio».
Premiati anche Valtrebbia Acque Minerali, azienda "matricola" dell'anno; 3G Salsanatura, "Impresa Giovane" e Molino Dallagiovanna "Consorziato dell'anno 2010".
Durante la serata, che si è svolta sotto l'impeccabile regia del direttore Daniele Ghezzi, è anche stato presentato il nuovo Consorzio per il trade, la grande novità del 2011, che sarà presentata ufficialmente in gennaio: «Si tratta di una iniziativa – ha spiegato il presidente Giovanni Rebecchi, che ha anche illustrato la notevole attività promozionale del Consorzio nel 2010 su tutti i mercati, anche i più lontani, come il Giappone – alla quale pensavamo da tempo, che ci permetterà di arrivare anche in termini commerciali su clienti lontani con costi di filiera molto contenuti. Per questo ci doteremo di una figura commerciale dedicata e entreremo in collaborazione con una società di logistica».
Ma il Consorzio Piacenza Alimentare è nato e si è sviluppato in seno alla Camera di Commercio: forte sostenitore dell'iniziativa fu proprio negli anni '80 l'allora presidente della Camera, Giovanni Bianchini, che coraggiosamente, con l'aiuto di Giuseppe Chiesa, direttore storico, seppe comprendere che i tempi erano maturi per dare vita ad un organismo come questo.
A lui e al suo collega di oggi, Giuseppe Parenti, il Consorzio ha voluto riservare un riconoscimento: «per premiare – ha detto Rebecchi – con Bianchini la lungimiranza e con Parenti, che ci ha sempre sostenuto, la continuità».
Claudia Molinari

Top